Rai 3

6 ottobre Destra e sinistra: parole vuote?

Agorà, Talk

Ha ancora senso parlare di destra e sinistra? Sono entità riconoscibili oppure il confine è sempre più labile? Ne discutono ad Agorà l’europarlamentare del Pd Debora Serracchiani, la deputata del Pdl Beatrice Lorenzin, il deputato di Fli Carmelo Briguglio, il fondatore di Comunisti-Sinistra popolare Marco Rizzo, il giornalista Giuseppe Caldarola.

L’Italia è diventata un paese a due velocità e il prezzo più alto lo paga il Sud? Agorà approfondirà l’argomento prendendo ad esempio il caso della Liquichimica di Saline Joniche a Reggio Calabria. Ospiti di Andrea Vianello, il sottosegretario alla Difesa Guido Crosetto, il deputato del Pd Sergio D’Antoni, e l’autore del libro “Terroni” Pino Aprile.

Nella seconda parte, Andrea Vianello incontra nel suo faccia a faccia di Agorà Giovanni Di Martino sindaco antimafia di Niscemi, il paese in provincia di Caltanissetta.
La puntata

Tags: , , , , , , , , ,

1 Commento su Destra e sinistra: parole vuote?

  1. Cari amici di Agorà, prima di tutto volevo dirvi che la vostra trasmissione mancava nel palinsesto nazionale, complimenti, meritereste la prima serata, perchè non gridate ma dite con calma, non siete di parte pur mantenendo le vostre personali idee, fate l’ottimo giornalismo che manca nel nostro Paese.
    Per quanto riguarda la domanda di oggi, la risposta è molto semplice: il rosso ed il nero esistono ancora ma solo sulla carta, esiste la destra sventolata dalle bandiere del pdl di fli e della lega, lontana parente della destra di popolo, così come esiste la sinistra scimmiottante la sinistra di lotta(sana), attaccata più alle poltrone (vedi DiPietro) che ad una vera idea di democrazia.
    Una cosa comunque è certa, la gente è stanca! Si è stanchi di essere i fantocci della democrazia, si è stanchi di essere cercati per la campagna elettorale e dimenticati per i bisogni reali.
    La gente è stanca dei programmi, vuole i fatti, la gente è stanca di dover chiedere favori al politico di turno (rosso o nero uguali sono)per vedersi riconoscere dei diritti. La politica per le persone è morta, vivono i colori, che inesorabilmente andranno anch’essi sbiadendo.

    PS: l’idea dello spettatore via web è geniale, è l’idea di tv pubblica che si realizza. Io ci sono.

  2. Luca il 06 ott 2010 alle 9:04

Scrivi un commento

Calendario

ottobre: 2010
L M M G V S D
« set   nov »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031