Rai 3

15 ottobre Il cacciatore di tagli

Agorà, Talk

Insieme ai molti tagli, il Governo ha annunciato anche degli investimenti per la crescita del Paese. In un periodo in cui le risorse scarseggiano, le famiglie sono in affanno, la crisi non è ancora finita, come stanno le tasche degli italiani? Ne parliamo in questa puntata con il deputato del Pdl Mario Valducci, il senatore del Pd Giorgio Tonini, il deputato del Gruppo misto Massimo Calearo, il segretario di Rifondazione comunista Paolo Ferrero e Mariano Bella responsabile dell’ufficio studi di Confcommercio.

Nella seconda parte di Agorà, Andrea Vianello incontra per le interviste vis á vis Flavio Tosi, sindaco di Verona. L’approfondimento è invece dedicato all’arrivo degli sponsor nelle scuole pubbliche: i fondi scarseggiano e così si ricorrere all’aiuto delle aziende private. A fare da apripista l’amministrazione provinciale di Barletta-Andria-Trani , Milano e Roma seguono l’esempio. Ma all’estero già accade da tempo. Se ne parla con la senatrice del Pd Mariangela Bastico, l’assessore all’Istruzione della Provincia di Milano Marina Lazzati, l’esperta di comunicazione pubblicitaria Patrizia Boglione.

La puntata

Tags: , , , , , , , ,

4 Commenti su Il cacciatore di tagli

  1. ho 43 anni, sono un’insegnante precaria a quest’anno ho solo 4 ore in una scuola privata che mi ha assunta con co.co.pro, senza la possibilità di beneficiare di disoccupazione e assegni familiari. grazie a lavori tipo ripetizioni nel pomeriggio e l’assegno di mantenimentodel mio ex marito arrivo ad un reddito di 700 euro al mese e pago il fitto….P.s, mi sono abilitata con l’ultimo concorso ordinario (non con la siss) e, a proposito di consumi, ormai evito anche di fare la spesa tutti i giorni.

  2. margherita lupo il 15 ott 2010 alle 8:04
  3. mantovano?

  4. io il 15 ott 2010 alle 8:09
  5. Alla fine interrogati sugli sprechi degli enti inutili, sul numero indecente dei politici improduttivi con i loro stipendi immeritati, nessuno dei presenti in trasmissione risponde. Vivono in un mondo a parte, dove condono significa lotta all’evasione, misero sostegno alla disoccupazione vuol dire politica sociale, tagli significano riforma. Io lavoro nella scuola e avrei desiderato che soltanto una volta la Gelmini avesse chiaramente e in modo puntuale esposto quale dei punti della sua, più che epocale “apocalittica”, riforma si concretizzi, nell’immediato, e non in un ipotetico futuro, in valutazione del merito. Ora assisto soltanto ad una contrazione delle cattedre, ad un aumento di studenti in aule piccole e fatiscenti a un degrado della didattica in tutti i sensi. Manca sempre la sostanza perché manca l’esempio di politici all’altezza della situazione. Se avessi un vicino che la mattina esce con la borsa di medico e va in ospedale senza averne i titoli lo riterrei un ignobile farabutto, in Italia un tipo del genere fa il leader di partito, che ha piazzato con lauto stipendio anche un suo figlio particolarmente “impreparato”: in questo degrado dell’etica le parole perdono qualsiasi connessione con la realtà, come nel paradosso del bugiardo che afferma di non esserlo.

    Bianca Consiglio, Bari

  6. Bianca il 15 ott 2010 alle 8:19
  7. Il cosiddetto “Sole delle Alpi”, sbandierato dai leghisti e dal sindaco Tosi come un simbolo locale, un simbolo delle terre del nored, è uno dei segni più antichi e più usati in tutta Italia e pressoché in tutto il mondo. Informarsi per sapere e conoscere, per controbattere a tanta ignoranza…

  8. Luciana il 15 ott 2010 alle 9:15

Scrivi un commento

Calendario

ottobre: 2010
L M M G V S D
« set   nov »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031