Rai 3

23 novembre Gran rifiuti

Agorà, Talk

Da Nord a Sud è questione morale? La corruzione e i conflitti d’interesse dilagano davvero dal Mezzogiorno alla Lombardia? Quale macigno pesa sulla buona politica? Queste le domande sul tavolo di Agorà, con cui si confrontano il deputato della Lega Nord Gianluca Buonanno, Leoluca Orlando deputato dell’Idv, il filosofo ed ex sindaco di Venezia Massimo Cacciari e Carmelo Briguglio, deputato di FLI e Edmondo Cirielli, deputato PDL.

Nella seconda parte Agora’, nello spazio dedicato all’approfondimento, si occuperà di caccia. E’ caccia alle doppiette? Il mondo venatorio diviso tra favorevoli e contrari. Ne parleranno con Andrea Vianello, la deputata del Pdl Gabriella Giammanco, il senatore del Pdl Franco Orsi, il senatore del Pd Enrico Morando, l’attrice Daniela Poggi.
La puntata

Tags: , , , , , ,

12 Commenti su Gran rifiuti

  1. almeno meta dei problemi d’italia nascondono interessi privati !
    TOGLIAMO I CIP 6 e nessono avrà interesse a far ammassare rifiuti per strada per poi approfittare del emergenza per usare gli INCENERITIRI. L’Europa ci vieta di chiamarli TERMOVALORIZZATORI !
    VEDELAGO insegna

  2. turello paolo il 23 nov 2010 alle 8:35
  3. a proposito della trasmissione di fazio i signori della destra che fanno sempre le vittime , perche’ non dicono ieri maroni oltre ad aver avuto lo spazio come bersani e fini , non dicono che dopo maroni ha potuto fare il comizio dalla trasmissione vista da milioni di persone udite udite dalla comunista rai tre.

  4. fabio il 23 nov 2010 alle 8:43
  5. SMETTETELA DI CHIAMARLI TERMOVALORIZZATORI !!!
    Sono inceneritori e sprecano risorse, LE MATERIE PRIME NON SONO INFINITE !!!
    LIBERISTI DEI MIEI STIVALI !!!
    Togliete i CIP 6 e poi nessuno avrà interesse a far si che si ammassi l’immondizia per le strade per poi sfruttare l’emergenza per imporre gli inceneritori.

  6. turello paolo il 23 nov 2010 alle 8:50
  7. Per rispondere alle stupidate di un leghista
    Uno Stato che permette di speculare sul valore degli immobili e delle risorse primarie, un politico che denuncia un musicista per una parcella ritenuta esagerata (ritengo che solo il pianoforte di Elton Jhon valesse almeno 30.000 Euro) e magari esalta i contratti milionari di uno che tira calci a una palla (dimenticando come per magia la balla mostruosa dell’indentià etnica)…

  8. Vittorio il 23 nov 2010 alle 8:53
  9. ma Cacciari ci è o ci fa? Orlando fa notare che in Germania l’etica in politica non è un’optional lì e lui con tono di sfida chiede conto della mancata approvazione della proposta di legge idv… sbaglio o una proposta di legge a mozione Popolare con tanto di firme raccolte e presentate da Beppe Grillo giace inevasa da un paio d’anni nell’ufficio di Vizzini?

  10. francesco perra il 23 nov 2010 alle 9:11
  11. Ma è possibile che bisogna permettere al Presidente della Provincia di Salerno di dire tante falsità sull’amministrazione del comune di Salerno senza che nessuno lo contrasti sia sulla gara d’appalto fatta, dico fatta, dal comune sia sul problemi dei rifiuti a Salerno risolti dal Sindaco in collaborazione con noi cittadini e non, certamente, da Cirielli, sono molto arrabbiata, come cittadina di Salerno di queste falsità.

  12. Passarelli Donatella il 23 nov 2010 alle 9:16
  13. PAZZI !!! Basta con le chiacchere !
    DATI DI FATTO :
    – Le materie prime non sono infinite.
    – Ogni rifiuto è un errore (in buona o malafede) di progettazione commesso dal produttore.
    – L’usa e getta è comodo, ma esiste solo perchè ci nascondono i costi di smaltimento.
    SOLUZIONE :
    Mettiamo i costi di produzione e smaltimento dell’imballoli ben in evidenza sugli scaffali e facciamoli pagare subito alla cassa dei supermercati dai cittadini.
    Smetteremo subito di comperare imballi al posto di prodotti, ed incominceremo a riutilizzare prima ancora che riciclare.
    i centri come VEDELAGO poi faranno il resto.
    Sembra poesia ma è solo questione di mettere da parte gli interessi privati di quelli come IMPREGILO ed i loro compagni di merende di Destra e Snistra

  14. turello paolo il 23 nov 2010 alle 9:19
  15. Aiutoooo, qualcuno spieghi in parole semplici a Bonanno che cosa ha detto Saviano sulle mafie dei rifiuti!

  16. ada il 23 nov 2010 alle 9:20
  17. Buonanno sostiene che non ci sono città del nord con il problema dei rifiuti che c’è in Campania.Forse è perchè i rifiuti del Nord,almeno quelli delle fabbriche,vengono scaricati in Campania.Proviamo a svuotare le discariche e rispediamo al Nord i rifiuti delle industrie, e vediamo allora cosa succede.Nessuno dice che il Nord è pulito perchè hanno scelto il Sud e la Campania per essere la discarica d’Italia. E’ ora di finirla!!!Il nord NON è PULITO

  18. Ugo Calise il 23 nov 2010 alle 9:26
  19. Buongiorno in Sicilia c’è un azienda che ha inventato un macchinario per lo smaltimento di rifiuti, non inquina e smaltisce i rifiuti è stato costruito in collaborazione con il CNR di Roma…!!!

  20. Marco Canullo il 23 nov 2010 alle 9:28
  21. VIVA LA CACCIA !!!!!!!!

  22. Cristiano il 23 nov 2010 alle 10:40
  23. Abolire la caccia? Si può fare: quindi abolire allevamenti, macelli, macellerie….Un’Italia vegetariana. E se le piante percepissero il dolore (per alcuni è così)?
    Siete mai stati in un macello? Chiedete, per esempio, agli studenti di Veterinaria come, legalmente e senza indignazione alcuna dell’opinione pubblica, vengano uccisi gli animali. A seconda dell’animale il metodo cambia. Informatevi, se lo andate a vedere forse Vi resta più impresso.
    Nascere, crescere e morire in un allevamento: nascere per morire, questo è giusto?
    Ma se mai ci riuscisse di chiedere ad un animale cosa preferirebbe, mi vien di credere col mio pensiero di animale Uomo, che sceglierebbe d’esser ucciso un giorno per caso da un cacciatore sull’erba secca o verde che sia, o tra i sassi, sotto il cielo tra alberi o arbusti. Dopo aver vissuto. Non so se è devvero così, ma ad oggi costriuamo l’Etica in base alla nostra sensibilità ed alle percezioni che ne derivano.
    Educare all’amore e non ad uccidere? Giusto. Ma non mi pare che se il macellaio ammazza per “Te”, “Tu” sia meno colpevole. Forse il macellaio è solo più coraggioso di te.
    Non condivido chi uccide e non mangia, nè trovo più giusto, seppur giustificabile chi mangia e non uccide. Ho trovato dei naturalisti sfegatati tra i cacciatori, profondi conoscitori della Natura con la quale devono confrontarsi, una Natura che imparano a rispettare per renderla più produttiva nella flora e nella fauna. Non voglio fare di tutta l’erba un fascio (per restare in tema).
    Questo commento è solo una piccola espressione di una delle contraddizioni celate che si vestono di Etica. Non l’unica in questo Paese.

    Una non-cacciatrice

    p.s.: ci sono donne che fanno caccia e sono in aumento.

  24. laura il 23 nov 2010 alle 11:10

Scrivi un commento

Calendario

novembre: 2010
L M M G V S D
« ott   dic »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930