Rai 3

10 gennaio La settimana dei giudizi

Agorà, Talk

La Camera riapre dopo la pausa natalizia e mentre si attende il parere della Consulta sul legittimo impedimento, l’agenda politica ha tra i suoi appuntamenti la direzione nazionale del Pd e i “rottamatori” che ne preparano una parallela e le sorti di una maggioranza in bilico. Acque più che mai agitate nel Palazzo? Questi i temi sul tavolo di “Agorà”. Ospiti della puntata: Mario Sechi direttore de “Il Tempo”, Marcello Sorgi editorialista de “La Stampa”, Salvatore Tramontano de “Il Giornale”, Marco Damilano de “L’Espresso”, Peter Gomez de “Il Fatto Quotidiano”.
La puntata

Tags: , ,

3 Commenti su La settimana dei giudizi

  1. Egregi Signori, collaboratori di Agora ma anche di altre trasmissioni RAI, PER FAVORE BASTA CON SALLUSTRI IN VIDEO. Non è ammissibile che personaggi di tale arroganza e maleducazione
    possano avere spazio e voce nella NOSTRA TV DI STATO PAGATA DA NOI CITTADINI ONESTI E RISPETTOSI DEI NS. DOVERI ( tra cui pagare il canone) che se esercitassimo simili comportamenti nei ns. luoghi
    di lavoro, saremmo IMMEDIATAMENTE licenziati. Non se ne può più di assistere e dover ascoltare, anche all’interno di trasmissioni interessanti, assurdi discorsi, insulse parole e INGIURIE che rappresentano solo la feccia degli italiani quelli che quotidia-namente persone come me fanno di tutto per evitare e isolare. NON ABBIAMO BISOGNO DEI LORO COMMENTI (peraltro facilmente leggibili e/o ascoltabili in quotidiani e trasmissioni di partito E NON SOLO PURTROPPO) vogliamo corretti resoconti dei fatti e relativi commenti RISPETTOSI.
    Per concludere comportamenti come quelli di Sallustri ovunque, in una società civile, sarebbero perseguibili per legge in quanto deliberate ingiurie e premeditate offese , mi auguro quindi che
    Aldinolfi proceda con una dovuta ( anche per tutelare altri futuri predestinati ) querela con richiesta di pubbliche scuse su tutti i principali network con relativo indennizzo magari da devolvere
    agli operai cassaintegrati con 2 figli e € 700 al mese o a altra realtà tra le tantissime in disperate condizioni.
    E ancora a Voi operatori da noi pagati, perfavore non dimenticate MAI il Vs. importante ruolo e compito in momenti come questi, non abbiate timore ad applicare il codice civile e nelle varie libera-torie che fate firmare ai Vs. ospiti ricordate anche di far ben sottoscrivere l’ impegno al rispetto delle regole civili, pena l’applicazione di sanzioni e necessari provvedimenti soprattutto
    pecuniari (che perlomeno rimpinguirebbero le povere casse RAI) e vogliamo scommettere che probabilmente prima di aprir bocca questi “illustri”personaggi conteranno fino a tre prima di sparare
    le loro ripetute intollerabili ca…….te?
    Grazie per la Vs. attenzione e con Sallustri PERFAVORE BASTA!!!!!!!!!!!!! e state ben attenti ai provocatori il cui ordine da eseguire ha la finalità di far chiudere trasmissioni come la Vs. che porterebbero all’abbondono anche degli abbonati come me e quin-di a seguire l’ulteriore ridimensionamento della RAI (soprattutto la 3) a tutto favore degli squali di Mediaset e SKY.

  2. elisabetta il 10 gen 2011 alle 10:32
  3. Ma perchè si parla sempre e soltanto di PD? Non si dovrebbe parlare di Fiat, Governo e PdL?

    Cosa vuole fare la Fiat in Italia? Cosa c’è nel suo piano industriale? Come intende spendere i 20 mld che dice di voler investire in Italia, sappiamo di 2 mld e gli altri?

    Il Governo che ruolo ha avuto nelle trattative? E’ stato presente o latitante? Il ministro Romani che fa? Il ministro Berlusconi cosa ha fatto? Il PdL che posizione ha, è totalmente prono a Fiat?

    La Fiat ha intenzione di fare anche in Italia concorrenza a Cina, India & co? Ci rinunci, non c’è storia, non possiamo essere messi sullo stesso piano economico.
    Perché non cerca di fare concorrenza a Mercedes, Audi, BMW, Volvo…?
    Non produce un’auto “Ammiraglia” seria da decenni, la nuova Croma è nata ridicola e ridicola è rimasta.
    Ha intenzione di produrre nuovi modelli in Italia? Di che fascia?

    Possibile che l’Italia non sia in grado di produrre modelli che siano capaci di intaccare il predominio Mercedes & co il quello che è il settore a più altro margine di guadagno?
    Fiat ha Maserati, Ferrari e formitori di altissimo livello, designer e tecnici eccellenti e non è capace di tirare fuori auto di fascia alta?

    Vuole morire di Panda e Punto?
    La Mercedes produce in Germania, la Fiat non ce la fa a produrre auto di fascia alta in Italia? Chiuda le fabbriche qui (perdendo il suo mercato principale) e vada a produrre macchinette in Cina e India.

  4. Giovanni il 10 gen 2011 alle 14:24
  5. Caro Andrea Vianello, ho appena sentito dire in trasmissione dall’On. Osvaldo Napoli che il nostro premier prima della sua entrata in politica
    non aveva mai avuto un solo avviso di garanzia. Ora mi chiedo, come sia possibile che nessuno in studio ricordi al gentile pubblico
    che indagini e processi a carico di Silvio Berlusconi iniziarono nel lontano 1979 e che addiruttura la sua prima condanna risale al 1990 per falsa testimonianza sullla P2.
    Forse non siete ben informati sui fatti e per questo vi propogngo qualche link per documentarvi: http://it.wikipedia.org/wiki/Procedimenti_giudiziari_a_carico_di_Silvio_Berlusconi
    http://www.societacivile.it/primopiano/articoli_pp/berlusconi/processi.html. Grazie dell’attenzione, Leonardo da La Spezia

  6. Leonardo il 11 gen 2011 alle 8:49

Scrivi un commento

Calendario

gennaio: 2011
L M M G V S D
« dic   feb »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31