Rai 3

17 gennaio Sostiene Brunetta

Agorà, Talk

L’attività di governo e le riforme in cantiere, i rapporti con l’Udc e i finiani, il nuovo nome del Pdl, le possibili mosse del premier dopo la sentenza della Consulta sul legittimo impedimento, anche alla luce dell’indagine a suo carico da parte della Procura di Milano sul caso Ruby. Questo, insieme a un commento sui risultati del referendum sul contratto Fiat a Mirafiori e a un pronostico sulla durata della legislatura, nella puntata di Agora’, ospite il ministro della Pubblica amministrazione e Innovazione, Renato Brunetta.
Con il ministro, intervistato da Andrea Vianello, in studio i giornalisti: Massimo Giannini, vicedirettore Repubblica, Stefano Folli, editorialista ilSole24ore, e Roberto Arditti, direttore Comunicazione Expo 2015.
La puntata

Tags: , , , , ,

4 Commenti su Sostiene Brunetta

  1. Se possibile desidero mi venga spiegato perchè il risultato del referendum soddisfa i “si” quando l’8% dei votanti appartiene ad una categoria non coinvolta da restrizioni, ma che ha votato, ed è dimostrato in maniera determinante, per il risultato di un 4% in più. Il risultato privo dei voti degli impiegati sarebbe stato, se la matematica non mi tradisce, uguale in percentuale ma al contrario: i no avrebbero prevalso per un 4%. Saluti

  2. Cristoforo Tramontana il 17 gen 2011 alle 8:36
  3. Buongiorno, caro Andrea puoi chiedre al “mezzo ministro” Brunetta quante assenze ha fatto al parlamento europeo eletto nel 1999? il 53% circa. e quanti parlamentari fanno assenzre ogni giorno pagati con fior di soldi da noi? grazie

  4. silvio il 17 gen 2011 alle 8:54
  5. Il Ministro Bruneta ha condotto e conduce una efficace e giustissima guerra ai fannulloni. Tra questi, certamente vanno inseriti assenteisti, lavativi, approfittatori e sfruttatori della loro mansione a fini propri.
    Non pensa però che purtroppo uno dei massimi esponenti delle ultime due categorie sia rappresentato da chi l’ha eletto ministro?

  6. marco il 17 gen 2011 alle 8:55
  7. Concordo perfettamente da quanto detto da Brunetta ed aggiungo: meno male che c’è Brunetta. Sono, invece, veramente sconcertato nell’apprendere in diretta, ma già avevo seri dubbi in proposito, che la rissa in TV è voluta e favorita dalle emittenti al solo scopo di audience. La TV , specie quella di Stato, dovrebbe invece consentire seri ragionamenti per addivenire a possibili soluzioni dei problemi che ci assillano.

  8. narciso bruno il 17 gen 2011 alle 9:43

Scrivi un commento

Calendario

gennaio: 2011
L M M G V S D
« dic   feb »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31