Rai 3

8 marzo Spiazzati?

Agorà, Talk

Il divario tra politica e paese reale sembra sempre più incolmabile e mentre Berlusconi annuncia la riforma epocale della giustizia, da più parti si organizzano mobilitazioni. I magistrati pronti a scioperare e il fine settimana contrassegnato dalle manifestazioni in difesa della scuola pubblica e della Costituzione. Ma deve essere la politica la via maestra per sconfiggere Governo e premier oppure questo compito spetta alla piazza? Sono ospiti di questa puntata: Carlo Giovanardi (Pdl), sottosegretario Presidenza del Consiglio alle Politiche per la famiglia, Pina Picierno, deputata del Pd, Davide Boni (Lega nord), presidente del Consiglio della Regione Lombardia, Fabio Mussi, esponente di Sel, Elena Polidori, giornalista del Quotidiano Nazionale, Luigi Amicone, direttore di Tempi.

Nella seconda parte del programma si parlerà della situazione in Afghanistan. Missione di pace o guerra? Quali e quanti rischi? C’è davvero bisogno di inviare altre truppe oppure è arrivato il momento di ritirarsi? Ne discutono con Andrea Vianello, Guido Crosetto (Pdl) sottosegretario alla Difesa, Fabio Evangelisti vice capogruppo dell’Idv alla Camera, Gianandrea Gaiani storico ed esperto di strategia militare, Patrizia Fiocchetti presidente dell’associazione Cisda.

Tags: , , , , ,

7 Commenti su Spiazzati?

  1. Ma chi è sta pazza di pseudo sinistra che non sa fare altro che urlare??! Qua a casa non si capisce nulla….fonico,chiudile il microfonoooooooooooooooooooooo!!!!

  2. Tony il 08 mar 2011 alle 8:40
  3. Ma che dice??? ANDREOTTI E’ NON-PUNIBILE perchè PRESCRITTO. NON INNOCENTE come ha detto quel tontolone del conduttore!!! ma perchè non si informa BENE????

  4. maria il 08 mar 2011 alle 8:48
  5. Volevo sottolineare che la legge abrogata, che aveva come scopo quello di evitare la firma di dimissioni in bianco da parte di uomini e donne, non era una legge faraginosa. La sua attuazione era piuttosto semplice e trasparente. Occorreva unicamente che il dimissionario presentasse all’ufficio territoriale competente (ex collocamento) le sue dimissioni, che solo da quel giorno avevano effettiva validità.E in tal modo si evitavano pratiche tra privati che inducono spesso a cattive abitudini, e pratiche ricattatorie (vedi la firema in bianco di future dimissioni). Si vede spesso dall’ignoranza dimostrata in studio da alcuni ospiti come siano lontani da problemi pratici che coinvolgono le persone comuni..

  6. Sandra il 08 mar 2011 alle 9:32
  7. @Maria: Andrea Vianello non ha detto che Andreotti è innocente. Il sottosegretario Giovanardi ha sostenuto che non si è condannabili per un reato prescritto.

  8. Agorà il 08 mar 2011 alle 9:41
  9. La costituzione consiste in un insieme di regole e norme create per strutturare e definire i limiti del potere statale e delle varie autorità istituzionali. La costituzione definisce e limita l’autorità ed i poteri di governo, ma quando un governo non rispetta la costituzione, è necessario avere mezzi democratici e legali per cambiare il consiglio dei ministri. Ad esempio come il “recall election” in California, una sistema precauzionale per rimuovere un rappresentante del governo che è nella illegalità del suo mandato o che non sta compiendo bene il suo lavoro. Questo sistema passa per la volontà del popolo, che ha la possibilità di fare un referendum per cambiare il governo. In altre parole, è possibile fare una votazione referendaria o elezioni per far cadere un governo, che non rappresenta il popolo che lo aveva eletto precedentemente.
    Ci sono governi e leader che usano la jihad per avere il potere, per questo motivo la guerra contro il terrorismo non finirà presto, anzi aumenterà di intensità e si espanderà in altre nazioni. La guerra in Afghanistan deve essere impostata strategicamente e geopoliticamente in modo diverso, perché è solo una parte dello scenario mondiale del conflitto fra terroristi e paesi occidentali.

  10. Paolo S il 08 mar 2011 alle 23:46
  11. ritengo vergognoso che onorevole iezzi e la lega che ci rappresentano al governo possano non condividere le celebrazioni dell unita d italia considerando che i soldi che prendono come parlamentari sono soldi pubblici di tutti i cittadini italiani
    se vogliono lottare per la padania che non esiste lo facciano fuori da quelle che sono le nostre istituzioni e dalla costituzione sulla quale hanno giurato fedelta

  12. irene il 18 mar 2011 alle 9:46
  13. vianello mi dispiace per lei ma fa offendere troppo i suoi ospiti e lei non sa fare il suo mestiere ma ha paura della politica della destra che tristezza …

  14. anna il 20 mar 2011 alle 15:52

Scrivi un commento

Calendario

marzo: 2011
L M M G V S D
« feb   apr »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031