Rai 3

15 marzo Telecommando

Agorà, Talk

A pochi giorni dalla manifestazione in difesa della Costituzione, all’indomani dell’esordio della nuova Radio Londra di Giuliano Ferrara su Rai Uno, nata per “difendere Berlusconi dai moralisti”, mentre prosegue lo scontro tra premier e magistratura, la maggioranza è convinta di portare a termine la legislatura. Per molti significa una campagna elettorale lunga due anni, che verosimilmente si ripercuoterà sui mezzi d’informazione e sul loro uso da parte della politica. Ma quanto il potere della televisione riesce a influenzare l’opinione pubblica e quanto la politica ci mette le mani? Ospiti della puntata: Alessio Butti senatore del Pdl e membro della Commissione di vigilanza Rai, Micaela Biancofiore deputata del Pdl, Giovanna Melandri deputata del Pd, Leoluca Orlando deputato dell’Idv, i giornalisti Norma Rangeri, Lanfranco Pace.

Nella seconda parte del programma si parlerà di scuola. Dopo i tagli all’istruzione pubblica il diritto allo studio sarà sempre di più un fatto privato? Ne discutono con Andrea Vianello, Franco Asciutto senatore del Pdl, Francesca Puglisi responsabile scuola del Pd, Luigi Amicone direttore del settimanale Tempi, Michela Spicola insegnante.

Tags: , , ,

5 Commenti su Telecommando

  1. Consiglierei la Rangeri a riflettere prima di scivolare come ha fatto su Santoro e la sua elezione ad eurodeputato di opposizione (come Vianello ha correttamente fatto notare), fa più male che bene alla parte politica che lei appoggia esprimere dei concetti così facilmente attaccabili (il solito MASIchismo della sinistra?) Inviterei l’esponente del PDL ad evitare di parlare di partito di Repubblica (non si parla del partito del Giornale solo perchè non c’è differenza tra ciò che dice Sallusti e ciò che affermano i suoi colleghi di maggioranza e di governo, mentre almeno Repubblica da voce ad una parte di opposizione sociale che il PD non rappresenta, vedi le aperture di Orlando, Violante, D’Alema su varie leggi berlusconiane, e poi quelli del PDL devono far vedere di essere accerchiati per passare per vittime, quindi devono creare avversari ovunque… comunque personalmente preferisco di gran lunga il Fatto a Repubblica). Infine vorrei chiedere a Butti e agli esponenti cosiddetti “Moderati” del centro-destra riguardo a Santoro e Ferrara… se l’elefantino dovesse iniziare ad essere un po’ sbilanciato a favore di Silvio, il nostro caro premier inizierà a chiamare Masi per fargli chiudere la trasmissione?

    Cordiali Saluti

  2. Giuseppe il 15 mar 2011 alle 9:04
  3. D’accordo con Butti su Bianca Berlinguer. Preferisco Floris o Santoro che pongono domande agli esponenti politici dei due schieramenti nelle quali si comprendono anche le opinione dei giornalisti piuttosto che l’interruzione di una argomentazione non gradita. Sinceramente non riesco a seguire Linea Notte quando c’è Bianca, mi viene l’ulcera… un po’ come quando vedo Paragone o Sgarbi!

  4. Giuseppe il 15 mar 2011 alle 9:20
  5. la sig.ra melandri ha trovato l’aggettivo adatto per la signora bionda che non so chi sia: FASTIDIOSA lasciando perdere il livello e correttezza delle sue affermazioni è insopportabile il suo petulante parlare mentre parlano gli altri

    rinnovo la supplica piantatela di parlare contemporaneamente ad altri e il primo che deve farlo e non parlare sopra agli ospiti è il conduttore

  6. valda il 15 mar 2011 alle 9:25
  7. troppo forte bersani. sembrava don bersani.

  8. franco49 il 15 mar 2011 alle 10:32
  9. Telecommando???
    Altri due del Pd in trasmissione:
    Voi azionate il “telecommando”,
    io il “telecomando”.
    Sforzatevi ad essere plurali.

  10. antonio ruberto il 15 mar 2011 alle 14:19

Scrivi un commento

Calendario

marzo: 2011
L M M G V S D
« feb   apr »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031