Rai 3

18 marzo Fardelli d’Italia

Agorà, Talk

Stanotte il Consiglio di sicurezza dell’ONU ha approvato la no-fly zone e l’attacco a Gheddafi che minacciava azioni di guerra nel Mediterraneo, intanto la centrale di Fukushima registra nuove esplosioni e la settimana politica italiana si chiude con un acceso dibattito sul nucleare e le polemiche che hanno contraddistinto le celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia. Ospiti della puntata: Nunzia De Girolamo, deputata del Pdl, Matteo Colaninno deputato del Pd, Saverio Romano capogruppo dei Responsabili alla Camera, Igor Iezzi, segretario provinciale Lega nord Milano, Gennaro Migliore, responsabile comunicazione di Sel, Valerio Rossi Albertini, ricercatore del Cnr e il giornalista Andrea Purgatori.

Nella seconda parte del programma si parla di criminalità organizzata. Dopo lo scioglimento del Comune di Bordighera in provincia di Imperia, la mafia è ormai realtà evidente e fenomeno socio-culturale anche nel Nord d’Italia? Ne discuteranno con Andrea Vianello, Alberto Cisterna, procuratore aggiunto della Dia, Giuseppe Lumia, senatore del Pd e componente della Commissione antimafia, Sandro Cepollina, presidente Confindustria Liguria.

Tags: , , , , , ,

3 Commenti su Fardelli d’Italia

  1. I Responsabili si affacciano alla Banca B dove hanno depositato il loro voto di fiducia. Se non ci fosse stato Napolitano a bloccare la pletoricità programmata dell’Organico tutto sarebbe andato liscio. E meno male che Napolitano c’è . Tutta l’Italia Unita lo guarda ammirata per la sua vitalità e il suo rigore di Garante della Costituzione. Ora il prelievo delle cariche si presenta un po’ problematico. Riuscirà il genio del PDL a tenerli a bada dando solo qualche briciola?

  2. Nicolag il 18 mar 2011 alle 9:22
  3. Bravo Colaninno. Finalmente un rappresentante del PD che sa dignitosamente tenere testa al furbo di turno chi gli sta di fronte. L’implosione del PDL non è lontana, mentre questi dirigenti della Lega con la testa un po’ per aria e non solo non si accorgono che la base sta iniziando a capire che viene solo manipolata e che l’affarismo inquinato si sta diffondendo nell’operoso Nord grazie anche all’ingordigia di alcuni suoi rappresentanti,oltre che dei furbi seguaci del discusso Premier. L’Italia con questo Governo si accoda sempre: sul Nucleare che altri stanno già pensando di abbandonare per intensificare la ricerca sulle energie alternative; sul da fare in Libia, che dovrebbe essere di nostro preminente interesse, in quanto immediata dirimpettaia, come tutto il Nord Africa; sulla ripresa economica che l’ottimismo berlusconiano pensa che arrivi da sola; sulla Giustizia, che si vuole complicare e manipolare a beneficio di chi comanda e di chi delinque.
    Bravo Vianello che sta dimostrando sempre più quanto seri e importanti siano i dibattiti che lui conduce.

  4. Nicolag il 18 mar 2011 alle 15:33
  5. A proposito di fardelli…
    Il giornalista Gianni Lannes è stato a Caorso, nella più importante centrale nucleare e qui ha scoperto entrando di nascosto, senza autorizzazione, che il governo Berlusconi ha affidato lo smantellamento delle centrali nucleari alla ndrangheta, che sta dietro una società che si chiama Ecoge che ha sede a Genova. Questa società carica i rifiuti nucleari in dei container che da Caorso vanno a Genova e poi a La Spezia, in attesa di navi su cui caricarli e verranno affondate. http://procida.blogolandia.it/2011/03/28/navi-affondate-ndrangheta/

  6. Monica il 29 mar 2011 alle 18:34

Scrivi un commento

Calendario

marzo: 2011
L M M G V S D
« feb   apr »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031