Rai 3

22 marzo Separati in guerra

Agorà, Talk

Si è aperto uno scontro tra Italia e Francia sull’intervento militare in Libia. Da più parti si invoca l’egida della NATO. Il Governo si divide sulla partecipazione italiana in Libia, La Lega è perplessa e le opposizioni chiedono senso di responsabilità. Ma per il ministro degli esteri Frattini c’è l’accordo nazionale e internazionale. Intanto proseguono gli sbarchi a Lampedusa e sale la tensione sull’isola. Siamo o non siamo in guerra? Ospiti della puntata: Osvaldo Napoli, deputato Pdl, Roberta Pinotti, senatrice Pd, Mario Borghezio europarlamentare, Lega nord, Marco Rizzo di Comunisti-Sinistra popolare, Gianandrea Gaiani, esperto di strategia militare, il giornalista Eric Jozsef.

Nella seconda parte del programma si parlerà di sisma e maremoti. Siamo in grado di prevenirli? Quanto l’Italia è consapevole dei rischi che corre? Ne discuteranno con Andrea Vianello, Aurelio Misiti (Pdl), membro della Commissione ambiente alla Camera, Stella Bianchi, responsabile ambiente del Pd, Enzo Boschi, presidente dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, Domenico Iannacone, giornalista.
La puntata

Tags: , , , , , ,

4 Commenti su Separati in guerra

  1. Mi piacerebbe porre questa domanda all’on. Borghezio.
    Ora la lega insieme al pdl chiede ‘aiuto all’Europa sui migranti; ma quando l’Europa ha bacchettato il governo italiano sui “respingimenti” che cosa ha risposto la lega? Che sono problemi che riguardano l’autodeterminazione dell’Italia.

    Ma che coerenza è questa? Ci facciamo sempre ridere dietro da tutti!!!!

  2. Mauro Francesconi il 22 mar 2011 alle 9:00
  3. L’Italia o meglio i politici italiani stanno dando l’ennesima dimostrazione della confusione che generano per mettersi in mostra a tutti i costi.Non accade in altre nazioni. Il Governo poi si trova a non poter efficacemente svolgere il proprio compito per il protagonismo ricattatorio della Lega. Oggetto del ricatto: il Presidente del Consiglio. Siamo combinati proprio male.

  4. Nicolag il 22 mar 2011 alle 9:25
  5. La situazione di Lampedusa dovrebbe far vergognare il Governo e i suoi Responsabili. Come si fa ad essere così irresponsabili da non intervenire per dirottare immediatamente altrove quello che Lampedusa non può più umanamente incamerare sul suo ridottissimo territorio Abbandonare una parte dell’Italia in questo modo vuol dire non essere in grado di governare. E’ quello che sta emergendo in tutti i sensi,con una Lega divenuta anch’essa Oligarchica e non in grado di guardare agli interessi globali della Nazione. I cani sciolti dell’Opposizione creano altrettanta confusione per mettersi in mostra. Auguriamoci che il Responsabile del maggior partito d’opposizione e i componenti responsabili della Direzione si coordinino e diventino una Leader Collegiale incisiva e determinata a dare una svolta dignitosa a questa nostra povera Italia che necessita di un II Risorgimento. Una lode al bravo Vianello e ai suoi collaboratori per questa impegnativa seria trasmissione quotidiana.

  6. Nicolag il 22 mar 2011 alle 9:45
  7. L’Affarismo ai vertici dello Stato e degli altri Enti Pubblici Territoriali è il motivo principale delle disfunzioni e inefficacie di quanto realizzato nel nostro Paese con il denaro pubblico degli onesti Contribuenti.

  8. Nicolag il 22 mar 2011 alle 9:54

Scrivi un commento

Calendario

marzo: 2011
L M M G V S D
« feb   apr »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031