Rai 3

4 maggio Libia: gioco di quadra

Agorà, Talk

Alla Camera si votano le mozioni sull’intervento militare in Libia e la Lega alza la posta presentandone una propria. E mentre le opposizioni vanno in ordine sparso, il Pdl è costretto a trovare l’intesa con il partito di Bossi per evitare spaccature? Ospiti: Alfredo Mantica, sottosegretario Affari esteri, Carolina Lussana, deputata Lega nord, Giorgio Tonini, senatore Pd, Pancho Pardi, senatore Idv, i giornalisti Manuela Palermi e Carlo Panella.

Nella seconda parte del programma si parlerà del Piano casa. Il ministro Tremonti lo rilancia perché nelle intenzioni del Governo serve a far ripartire l’economia edilizia, ma è davvero così? Oppure la responsabilità è delle Regioni che hanno posto lacci e lacciuoli impedendone gli effetti e privando i cittadini dei loro diritti? Andrea Vianello ne parla con Antonio D’Ali’, senatore Pdl, Stefano Fassina, responsabile economia del Pd, Paolo Buzzetti, presidente dell’ Associazione nazionale costruttori edili e l’architetto Massimiliano Fuksas.

Tags: , , ,

2 Commenti su Libia: gioco di quadra

  1. Questa maggioranza riesce a giocare allegramente anche con la politica estera,con grande irresponsabilità e cattive figure. Ciò per un ambizioso per ora non svelato progetto di sostituzione graduale della Lega al PDL quale partito leader, non escludendo un lento lavorio di deterioramento della figura del Premier, per metterlo a riposo fra due anni e proporre un nuovo Leader di maggioranza della o vicinissimo alla Lega. Rimane la differenza di immagine fra maggioranza e opposizione : la prima che non perde comunque la compattezza,necessaria per mantenere in ogni caso e in ogni modo il potere,pur diversamente ridistribuito; la seconda sempre alla ricerca di immagini ideologiche e personalistiche fine a se stesse. Sembra che il ruolo di opposizione stia comoda, sia ai tanti leader-ini dei piccoli partiti (forse un po’ meno all’intelligente Casini), sia ai tanti aspiranti leader del maggior partito di maggioranza. Complimenti, se continuiamo così, l’astensione di sinistra diventerà il maggior partito italiano.

  2. Nicolag il 04 mag 2011 alle 7:44
  3. Bisognerebbe spiegare che non è vero che “Obama” e “Osama” sono trasliterazioni dello stesso nome ma che “Obama” è un cognome mentre “Osama” è un nome, dunque sono due cose profondamente diverse.

  4. fastpk il 04 mag 2011 alle 8:14

Scrivi un commento

Calendario

maggio: 2011
L M M G V S D
« apr   giu »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031