Rai 3

16 giugno Caduti nella rete

Agorà

Dopo la botta dei referendum sale la tensione tra Pdl e Lega, e mentre cresce l’attesa per le condizioni che il Carroccio detterà a Berlusconi nel raduno di Pontida, entrambi i partiti sono alle prese con il nodo della leadership. Ospiti: Giorgio Stracquadanio, deputato del Pdl, Roberta Pinotti, senatrice Pd, Francesco Pionati deputato Adc, Rocco Buttiglione (Udc), vicepresidente alla Camera, Paolo Cento, esponente di Sel.

Nella seconda parte del programma parliamo della riforma fiscale che vede impegnato il governo per capire quanto costa attuarla e se è possibile davvero ridurre le tasse. Ne discutono con Andrea Vianello, Luigi Casero, sottosegretario all’Economia, Francesco Boccia, deputato del Pd, Paolo Ferrero della Federazione della sinistra, Giovanni Cobolli Gigli, presidente Federdistribuzione, Enrico Cisnetto, editorialista economico.

Tags: , , , , , ,

20 Commenti su Caduti nella rete

  1. Invece di chiedere a stracquadanio commenti sulla p4, perchè non gli chiedete di chiarire quanto detto a proposito di chi “non fa un cazzo” e ha tempo di smanettare su internet?

  2. moreno il 16 giu 2011 alle 7:16
  3. Stracqudanio è una MANIFESTAZIONE (anche se penso che inizi con M. il suo essere) FALSA E TENDENZIOSA ADEGUATISSIMA AL SUO PADRONE

  4. Piero G il 16 giu 2011 alle 7:19
  5. ma nessuno dice che brunetta è UN BUGIARDO INVERECONDO PROPRIO COME STRACQUA E BERLU

  6. Piero G il 16 giu 2011 alle 7:20
  7. Ma quel che è successo nelle amministrative e ai referendum non ha insegnato a Straquadagno che non se ne può più di questo metodo? Ci piacerebbe una discussione seria senza sovrapposizioni e che non stravolga gli avvenimenti: il web ci consente di giudicare senza filtri

  8. Anna il 16 giu 2011 alle 7:27
  9. Caro Vianello, ma perché non fai un programma più serio o più decente, evitando di invitare gente che blatera solamente con argomentazioni standard insostenibili e funzionali all’idea di poter fare i comodi propri, tipo Stracquadanio ed altri come lui? Ti prego,rivaluta un po’ la tua trasmissione !

  10. Nicolag il 16 giu 2011 alle 8:19
  11. Stracquadagno farebbe bene a tornare al suo lavoro se proprio deve rimetterci… di certo farebbe meno danni

  12. lucia il 16 giu 2011 alle 8:20
  13. Stracquadagno!! Ma se ce l’ha Cento (e dice di non averlo) il vitalizio, ce l’hanno anche tutti gli altri, Allora perchè non domanda al SUO governo come mai non abbia provveduto in tal senso…. Questi sono anni che governano e continuano a dar la colpa a chissà chi….. non sono più credibili!!!

  14. marisa il 16 giu 2011 alle 8:20
  15. Caro Vianello se domani parli di lavoro, per favore tratta anche dei 50enni disoccupati (con trent’anni di contributi INPS) e senza speranza di reinserimento.
    Grazie
    Lucia 50anni
    ex Direttore Amministrativo
    disoccupata e neanche precaria

  16. lucia il 16 giu 2011 alle 8:24
  17. Trovo abbastanza naturale che chi ha costruito le proprie fortune politiche (direttamente o per cooptazione) sullo strapotere mediatico delle tv, soprattutto commerciali, che hanno influenzato larghi settori sella società civile italiana, rendendoli passivi e creduloni, oggi cerchino di contrastare tutto quello che viene dalla rete. Hanno paura del cambiamento e si vede. Certo, la rete non è la verità, si commettono molti sbagli, ma le sue potenzialità sono enormi e in più dimostra che al suo interno la partecipazione non è un optional, ma una necessità che talvolta diventa passione politica. In più troppo spesso si dimentica che rete e tv si incrociano in un territorio di confine ancora troppo poco esplorato, dove gli effetti sembrano moltiplicati. Ignorare determinate cose, carissimo onorevole Stracquadanio, non allontana dalla presunzione di fancazzismo. Rifletta un po’ sul nulla che alimenta dichiarazioni come quelle di Brunetta, frutto dell’incapacità di tenere a freno le passioni più deteriori. Qualcuno dovrebbe aiutarlo, pover’uomo. Buona giornata e buon lavoro

  18. gianpiero caldarella il 16 giu 2011 alle 8:30
  19. Dopo i bambini mangiati, ora Internet.Il centro sinistra alias comunisti vanno avanti con i tempi moderni.Brunetta ,Stracquadanio 2 comici che non fanno ridere.

  20. antonio il 16 giu 2011 alle 8:36
  21. Stracquadanio e Brunetta: ma perchè non vi dimettete dalla politica così gli italiani riaparmierebbero soldi, anzichè offendere i lavoratori che vivono con uno stipendio misero mentre voi lo stipendio lo prendete sostanzioso senza nulla fare.

  22. giuseppe ventra il 16 giu 2011 alle 8:48
  23. I potenti , quelli con lal “P” maiuscola, quelli, per intenderci , che riunendosi in segreto sono capaci di far cambiare gli assetti economici di intere nazioni….HANNO IL TERRORE DI INTERNET …e fanno bene ad averne. Se non mi credete controllate pure, bastano 50 secondi per trovare in rete numerose interviste in cui queto si palesa . Un esempio paradigmatico è quello di uno certo Rockfeller…che in numerose occasioni di ceva di essersi pensito di internet ( forse perchè ha contribuito lui stesso alla sua nascita) inoltre lasciava intendere chiaramente di voler combattere le rete. Se persone del genre hanno paura di quello che la rete può fare…immaginiamo che paura ne possono avere i politici , da sempre asserviti a tali poteri piuttosto che alla nazione. Purtroppo per loro , però, ogni tentativo di imbavagliare internet avrà la conseguenza diretta di amplificarne l’uso! La rete ragisce plasmandosi , la rete E’ ORMAI INARRESTABILE. Un esempio? Appena la politica partorirà definitivamente leggi per equiparare i blog ai giornali, o mettere sotto controllo legale i social network (private s.p.a)…la rete inizierà a comunicare attraverso social network non privati, senza pubblicità ed in cui ogni utente è sia client che server ( mentre sto scrivendo di sono centinaia di persone che stanno programmando queste nuove piattaforme web libere). Posti in cui non ci saranno capitali e pubblicità! Ebbene…le comunicazioni tra due o piu persone , in questi casi, diventeranno a tutti gli effetti delle comunicazioni in cui va protetta la privacy , COME DA COSTITUZIONI DI QUASI TUTTI GLI STATI. E’ inevitabile…il “dividi et impera” non funziona più, la rete unisce i pensieri, pensieri attivi…che si formano da soli senza la lobotomia costante della TV. La comunicazione sociale attraverso internet rappresenta una parte di progresso, di vero progresso …ed il progresso è il peggior nemico del potere ! Questa presa di coscienza globale delle persone sgretolerà l’attuale politica asservita al potere economico ( spesso occulto) che ha condizionato e continua a condizionare il mondo in ogni suo aspetto. Non ci sono alternative, nel momento in cui la guerra ad internet si farà seria…in quello stesso momento quella guerra si paleserà come regime..e tutti lo vedranno. Come ho già detto..non ci sono più alternative, l’attuale politica sara spazzata via , anzi, certamente si autospazzerà via ! 😀

  24. piero il 16 giu 2011 alle 8:52
  25. Visto l’assenteismo cronico nelle aule parlamentari, offendere i veri lavoratori da parte di Stracquadanio e Brunetta a me pare che il pulpito non sia per niente qualificato a farlo. Probabilmente sentono la fine avvicinarsi. A casaaaa…

  26. giuseppe ventra il 16 giu 2011 alle 8:53
  27. Una parte della spesa pubblica si potrebbe recuperare dai lauti stipendi dei nostri politici insieme alle loro pensioni d’oro.Ma ad ogni trasmissione che vedo ci girano intorno al problema sia chi è di destra o di
    sinistra indistintamente!

  28. Giancarlo il 16 giu 2011 alle 9:01
  29. Ho riacceso dopo la “dipartita” di stracqua perchè mi piace troppo Agorà. Complimenti a Vianello e ala redazione tutta. Bravi e Grazie.

  30. Piero G il 16 giu 2011 alle 9:03
  31. Il Sig Stracquadagno Visto che ci rimette sarebbe bene che tornasse ha fare il suo mestiere e così non interromperebbe più la gente che parla di cose serie , visto che lui non le vuole mai capire.Bella trasmissione Grazie

  32. Giancarlo il 16 giu 2011 alle 10:17
  33. BRAVO PIERO ! Viva il terrore di internet. Contribuirà a far svegliare tanta gente che ancora sonnecchia e crede ai politici parolai e illusionisti.

  34. Nicolag il 16 giu 2011 alle 12:57
  35. ABBASSO IL DIRETTORE DELLA RAI LEI CHE LIQUIDA SANTORO !!.

  36. Nicolag il 16 giu 2011 alle 12:59
  37. VIVA PISAPIA, VIVA DE MAGISTRIS, VIVA I REFERENDUM e LA VERA DEMOCRAZIA!

  38. Nicolag il 16 giu 2011 alle 13:00
  39. Sono indignato dal livello di maleducazione ed ignoranza della classe politica italiana!!GRAZIE A LORO E’ MORTA LA DEMOCRAZIA ITALIANA!!!!potere dal basso!!!dovremmo riprendere le redini del gioco in mano e cacciare a casa tutta questa gregge di le pecore…capaci solamente a rubare,a fottere ed a drogarsi solo con i soldi nostri…vorrei ricordare che abbiamo il parlamento con il piu alto numero di condannati del mondo…gente che esce dal parlamento x Andare a firmare in caserma e ritorna tranquillamente a sedere tra quelle poltrone!!!
    Piu che Montecitorio sembra rebibbia!!!incredibile…i fuorilegge che legiferano…può capitare solo da noi!!!ma la gente è stufa…io lavoro e sputo il sangue x quattro spiccioli ma ringrazio la mia dignità ed onesta ogni sera prima di mettermi a dormire…pago fino all’ultimo centesimo di tassa e voglio vedere legalità!!!giustizia!!!!voglio sperare in un futuro x me e x i figli che verranno!!!!PARLAMENtO PULITO!!!FUORI I COnDANNATi… fuori le zecche come brunetta!!!
    Vorrei ricordare al 1/2 MINISTRO…che forse, il problema del precariato in Italia è una cosa molto piu grande di lui…e tutto sommato ci vorrebbe poco…visto la dialettica e l’intelligenza dei suoi commenti!!!!vorrei ricordare che è un nostro DIPENDENTE…ed io nn mi sognerei mai di dare una risposta del genere al mio capo!!!con questo VAI A LAVORARE SERIAMENTE invece di dare a noi giovani la nomina di mantenuti!!!!lavoro precario…precaria la vita…nn puoi fare mutui..niente macchina niente casa niente famiglia!!!grazie ministro…la invito a farsi un giro in una qualsiasi piazza italiana…senza scorta…e ridica quello che pensa!!!
    Buona fortuna…signor ministro…
    Io rimango ancora della convinzione che “EL PUEBLO UNIDO JAMAIS SERA VENCIDO”…uniti contro questa classe politica!!!rivogliamo il nostro futuro!!!

  40. Bruno il 17 giu 2011 alle 9:11

Scrivi un commento

Calendario

giugno: 2011
L M M G V S D
« mag   ago »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930