Rai 3

21 giugno Webopinionisti per la prossima stagione

Agorà, Webopionisti

Dalla prossima settimana apriremo le selezioni per i webopinionisti della stagione 2011-12. Se avete voglia di mettere in gioco le vostre idee e la vostra visione politica del nostro Paese, rispondete a questo post con un breve profilo e un recapito telefonico, vi chiameremo per approfondire la vostra conoscenza.

Tags:

4 Commenti su Webopinionisti per la prossima stagione

  1. Buongiorno,
    mi piacerebbe intervenire nel programma, perchè ho l’impressione che i nostri politici parlino di tutto e di più, ma non tirano mai fuori una soluzione ai problemi dei cittadini. Sono sorpresa, incredula! Ci sono azioni così “semplici ed evidenti” da attuare che mi chiedo quale sia il motivo per cui nessuno ci pensi. Qui si sta affondando e si continua a pagare fior di quattrini i ns politici per parlare delle “signorine pon pon”. E IO PAGO!

  2. Emanuela Fantini il 29 set 2011 alle 7:01
  3. La lettera aperta dei Diego Della Valle ai politici è diretta ai politicanti e non ai politici.
    Non spara sul mucchio, come affermano,offesi,gli esponenti politici.
    Sono due le classi che si trovano nella politica:i politici ed i politicanti.La differenza è talmente evidente che trovo assurdo che i capipartito si sentano messi nello stesso mucchio.Il sottoscritto,se fosse un segretario di partito,si sarebbe congratulato con Della Valle per avere detto cose che dicono e pensano tutti i cittadini.I cittadini pensano come Diego.Le parole sono macigni se vengono dette da personaggi importanti ma sono perdita di tempo se le stesse frasi vengono scritte o dette da semplici cittadini.
    La differenza fra i politici ed i politicanti è l’interesse per il bene dello Stato,secondo i loro ideali.
    I politici cercano di farlo ma i politicanti pensano solo al loro benessere.
    Non importa stare a commentare il significato di questa lettera perché è talmente chiaro a chi è rivolta.
    Massimo Castellari

  4. massimo castellari il 03 ott 2011 alle 17:12
  5. Cari italiani,
    fra qualche giorno la crisi sarà presa a pedate.Finalmente,sotto l’incalzare di tutti i sindacati,associazioni industriali,associazioni artigianali,del commercio,di tutto il lavoro,il governo farà decreti per lo sviluppo.
    Senza la legge,i decreti legge e senza riforme strutturali,la crisi sarà sempre presente e lo sviluppo assente.
    Cari italiani e cari giornali,avete capito di che cosa si tratta? Basta fare le riforme e il pil crescerà.
    Se una ditta che ha 100 dipendenti non ha più lavoro o quello che ha non è economicamente vantaggioso e decide di chiudere,con la legge sullo sviluppo,essa,come per un miracolo,riprenderà a lavorare come prima.
    Gli artigiani che stanno attraversando un momento di non lavoro perchè nessuno compra i loro prodotti,riprenderanno a vendere come prima.
    La concorrenza sleale cinese,la mancanza di denari per fare acquisti,i poco lauti guadagni di molte persone sono solo immaginazioni perchè questi signori che sono al timone dell’italia faranno sparire queste allucinazioni e il sorriso ritornerà.
    Triplicheranno le pensioni medie,decupleranno le minime,daranno soldi a chi non l’ha,faranno crescere le varie produzioni e quindi i salari dei dipendenti saranno raddoppiati e triplicati.
    Le famiglie tipo mulino bianco saranno reali,i pensionati tipo quelli che si rotolano sulla neve perchè hanno la dentiera nuova sarà una realtà. Le case di riposo per non autosufficienti diventeranno sale da gioco perchè le rette mensili saranno ridotte di molti euro e quindi le spese per giocare saranno alte e l’erario riderà.
    Tutte le sale di rianimazione si trasformeranno in teatri comici perchè il personale sarà retribuito bene e si divertirà come accadde a Pisa.
    Per dare incentivi all’edilizia sarà possibile costruire nelle zone protette come il Gran Paradiso o il Parco dello Stevio.
    In altre zone è tutto occupato.
    La serenità è alle porte.
    Oggi ho saputo che le pagelle saranno online e che faremo le assicurazioni sulle case una polizza anticalamità.Quanti posti di lavori nuovi!
    Massimo Castellari

  6. massimo castellari il 20 ott 2011 alle 11:09
  7. Quei signori che dicono che bisogna andare in pensione a 70 anni,come lo ha detto il presidente dei giovani industriali o imprenditori,non conoscono ciò che possiamo essere a quella età e come potremo vivere.
    Tutti quelli che vogliono spostare il periodo del pensionamento a oltre 65 anni,o non lavorano o fanno un lavoro di profonda soddisfazione o non sanno quel che dicono.
    Stiamo passando da cretinata in cretinata come ad esempio l’avere elargito la pensione a 45 anni agli statali con il famoso scivolo a non darla a nessuno tranne chi sta nell’Olimpo.
    Solo gli statali usufruirono di questo privilegio.Questo fu un atteggiamento razzista.Il razzismo non è solo quello contro il diverso di etnia o di cittadinanza ma soprattutto è quello furbesco e vile di considerare il cittadino differente dal politico.Voi,cari politici(ci saranno sicuramente quelli che si arrabbieranno perchè non si sentono nello stesso mucchio,ma sui privilegi che avete siete tutti nello stesso mucchio),siete i più razzisti dei razzisti.
    Voi sì, che fate le leggi diverse fra voi e Noi.!Perchè gli italiani continuano a votarvi,seguirvi e ascoltarvi?
    Da questo,constatiamo che non siamo tanto un popolo intelligente tranne qualche eccezione.

  8. massimo castellari il 24 ott 2011 alle 11:15

Scrivi un commento

Calendario

giugno: 2011
L M M G V S D
« mag   ago »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930