Rai 3

25 novembre Governo Monti: rien ne va plus?

Agorà, Talk

Terminate le ricognizioni in Europa, i primi consigli dei ministri, le timide incursioni pubbliche dei nuovi titolari dei dicasteri, i lavoratori, i giovani e tutti gli elettori che sentono di avere subito una forzatura del processo premono alle porte per avere risposte dal governo di Mario Monti. Nel weekend ci si è messo anche Sarkozy a chiedere di fare in fretta. Sarà questa una settimana decisiva? Ne parliamo con Giorgio Cremaschi, presidente del comitato centrale della Fiom, l’economista Michael Martone, i giornalisti Marco Damilano dell’Espresso, Stefano Zurlo del Giornale e il blogger Mario Adinolfi.

Tags: , ,

27 Commenti su Governo Monti: rien ne va plus?

  1. MINCHIONNE distrugge FIAT,come DEBENEDETTI distrusse l’olivetti,sembra di rivedere PRETTY WOMAN(spezzatino aziendale)con la benedizione di governi funzionali alle solite LOBBY

  2. giampaolo il 25 nov 2011 alle 18:28
  3. Temo che il palinsesto sia il solito,prima tartassare i poveracci e poi subire le elezioni ,perdendole a causa del solito conflitto di interessi berlusconiano e di cui si parlerà sempre e soltanto quando sarà troppo tardi

  4. giampaolo il 25 nov 2011 alle 18:32
  5. La situazione sociale è esplosiva !!!!ASCOLTATE Cremaschi adesso per non avere rimpanti domani

  6. giampaolo il 25 nov 2011 alle 18:38
  7. NON RIDUCETE LA DEMOCRAZIA AD UN MERO ESERCIZIO RETORICO

  8. giampaolo il 25 nov 2011 alle 18:41
  9. Dite alla Fornero che toccare ancora le pensioni è istigazione a delinquere

  10. giampaolo il 26 nov 2011 alle 8:36
  11. Basta con il sarcasmo indisponente della cariatide Dalema colluso com’è con il fallimento ideologico dei liberal-comunisti degli sprovveduti Veltroni,Bianco e Letta

  12. giampaolo il 26 nov 2011 alle 8:40
  13. Basta ccn squallidi giornalisti proposti alla visibilità mediatica perchè accondiscendenti e schierati

  14. giampaolo il 26 nov 2011 alle 8:44
  15. Basta con la violenza retorica infarcita con demagogia di Vespa e del “vespasiano porta-porta”

  16. giampaolo il 26 nov 2011 alle 8:47
  17. I quotidiani che trattano la cronaca politica alla stregua del pettegolezzo devono essere ridimensionati nel loro ruolo di “informatori pubblici”. ridiamo dignità e senso alle parole

  18. giampaolo il 26 nov 2011 alle 8:56
  19. NON RIDUCETE LA DEMOCRAZIA AD UN MERO ESERCIZIO RETORICO,arganizziamoci in nuovi movimenti liberi dalla gavetta imposta dai partiti.Grazie: Travaglio,Santoro,Grillo,Vianello,Formigli,Lerner,Gruber tutta gente seria, ottimi o buoni allievi di un vero giornalismo al servizio del pubblico cittadino italiano

  20. giampaolo il 26 nov 2011 alle 9:27
  21. “CACCIAMO I MERCANTI DAL TEMPIO” e facciamo TASSARE I DEPOSITI ITALIANI NELLE BANCHE SVIZZERE,COSI’ NON SARANNO NECESSARIE ALTRE RAPINE AI DANNI DI CHI HA SEMPRE STRAPAGATO SENZA GODERE DI NESSUN PRIVILEGIO ANZI,VITTIME DI UNO STILLICIDIO QUOTIDIANO ORGANIZZATO NELLE PIU’ SVARIATE FORME DI CORRUZIONI DI SISTEMA.QUESTO é PRIORITARIO!!!!

  22. giampaolo il 26 nov 2011 alle 9:54
  23. SPIEGATE MEGLIO A CHI LAVORA E GIA’ SUBISCE ,ANCHE AI FINI PENSIONISTICI, LE TRATTENUTE IN BUSTA PAGA, CON LA,,,SUPPOSTA,,, ABOLIZIONE DELLA PENSIONE DI ANZIANITA’, SARANNO FREGATI E PAGHERANNO 2 VOLTE IN PIU’ DEGLI ALTRI TARTASSATI.INFATTI,NON SOLO NON STARANNO A CASA STIPENDIATI(caso mai lasciando il posto ad un giovane),MA CONTINUERANNO A PAGARE I CONTRIBUTI RESTANDO AL LAVORO E DUNQUE ,I SOLDI NON LI PRENDI ED IN PIU’ CONTINUI A LAVORARE E PAGHI I CONTRBUTI, E IL RISPETTO DELLE REGOLE E DEI CONTRATTI AVALLATI DAI POLITICI?!? E L’EQUITA’ SUI PROVVEDIMENTI??? SE “GLI IGNAVI “PROFESSORI AL GOVERNO MONTI(VEDI ELSA FORNERO),SI PRESTERANNO ALL’IMBROGLIO IN BARBA ALLA LORO PRESUNTA COMPETENZA E SERIETA’, , ,BASTA PARLARE DI DEMOCRAZIA ! ! !QUESTO SARA? REGIME.

  24. giampaolo il 26 nov 2011 alle 14:00
  25. Esimio prof. Monti,
    le faccio umilmente presente che
    continuare a colpire i redditi di lavoratori e pensionati
    anziché i patrimoni dei privilegiati Evasori fiscali

    vuol dire solo continuare a far crollare

    sia consumi che economia!!!!!

  26. Peru il 27 nov 2011 alle 8:06
  27. Esimia cancelliera Merkel,
    il miglior modo per lei di smascherare l’ errore
    di chi pensa che gli Eurobond siano dannosi per laGermania e l’ Euro,
    è proprio quello di fare una semplice prova
    di quale sarà la reazione dei mercati
    ad una emissione significativa degli stessi
    anche solo per un limitato periodo significativo!!!!!

  28. Peru il 27 nov 2011 alle 8:18
  29. Il destrorso diciassettennio filo-classi-privilegiate del cicisbeo miliardario pallone gonfiato Berlusconiano
    si può sinteticamente riassumere in un’ infame era in cui,
    alla stregua del destrorso ventennio filo-classi-privilegiate del pallone gonfiato Mussolini,
    la cricca di destra clerical-nostalgica-di-Mussolini,
    ha emanato solo leggi devastanti per l’Italia
    del livello della depenalizzazione del Falso in bilancio
    per salvare il loro “Lader” dalla galera,

    che hanno rafforzato a dismisura Evasione fiscale,

    Corruzione, Criminalità, ecc…

    mandando l’ intera baracca a rotoli!!!!!

  30. Peru il 27 nov 2011 alle 8:37
  31. LIBERTE’ EGALITE’ FRATERNITE’ per USCIRE DALLA PALUDE SEMBRA L’UNICA SOLUZIONE SEMPRE PIU’ PROBABILE e CONSEGUENTE ALLE SCELTE DISASTROSE e MIOPI DEL VENTENNIO BERLUSCONIANO e GIORNALISTI e POLITICANTI, CONTINUANO A PALLEGGIARSI LE RESPONSABILITA’…SONO PROPIO LORO i PROTAGONISTI INCONSAPEVOLI DELLA PALUDE IN CUI CI HANNO PRECIPITATI e DI CUI LORO e NOI PAGHEREMO DRAMMATICAMENTE LE DISASTROSE CONSEGUENZE…COME POTREBBERO QUESTI DIRIGENTI ,LE CUI SUBORDINATE AZIONI ed INFORMAZIONI FORMANO ( L’OPINIONE PUBBLICA ) PORTARCI FUORI DAL CAOS PRIMA CHE SCOPPI LA RIVOLUZIONE VIOLENTA???…..IMPOSSIBILE MEMORI DELLE B.R. HANNO PAURA ANCHE SOLO DI PARLARNE ! ! ! RIVOGLIAMO IL POPOLO SOVRANO e CONSAPEVOLE ANCHE DEI SUOI LIMITI.!.!.!

  32. giampaolo il 27 nov 2011 alle 9:08
  33. QUANTI SOLDI, IN UN ANNO,PERDERANNO QUELLI CHE SI VEDRANNO COSTRETTI A LAVORARE ANNI IN PIU’ A CAUSA DELL’ABOLIZIONE DELLE PENSION DI ANZIANITA’?
    PER ESEMPIO,SE IO PRENDO UNO STIPENDIO DI 1600 € AL MESE , PERCEPIRO’ UNA PENSIONE DI CIRCA 1500 € AL MESE.
    HO GIA’ DATO LE DIMISSIONI E DA GENNAIO 2012 VADO IN PENSIONE E L’INPS MI PAGA 1500 €.
    IL MIO COLLEGA PIERO DOVEVA ANDARE IN PENSIONE A LUGLIO 2012 PERO’SARA’ FREGATO CON LA RIFORMA MONTI CHE ABOLIRA’ LE PENSIONI DI ANZIANITA’ E DUNQUE LAVOREA’ ANCORA PER . . .ANNI QUANTI??? COMUNQUE TROPPI ! ! !
    MENTRE IO PRENDO 1500 € TUTTI I MESI,LUI NON SOLO NON LI PRENDE, MA ESSENDO COSTRETTO A LAVORARE PAGA 500 € DI CONTRIBUTI TUTTI I MESI CHE LAVORERA’ IN PIU’ PER COLPA DI MONTI E COMPAGNIA CANTANTE.
    DUNQUE 1500 € DI PENSIONE NON LI PRENDE PIU’ I 500 € DI CONTRIBUTI CHE CONTINUA A PAGARE,SONO 2000 € CHE L’INPS
    RISPARMIA E INCASSA SU PIERO OGNI MESE GRAZIE O PER COLPA DEL GOVERNO MONTI E CHE IN UN ANNO SONO PIU’ DI 20000 €
    TENIAMO PRESENTE CHE PIERO COME QUASI TUTTI PAGA GIA’ TUTTO IL RESTO
    ALLA FACCIA DELL’EQUITA’

  34. giampaolo il 27 nov 2011 alle 20:25
  35. adinolfi farebbe bene a non parlare di pensioni se non è informato, la media sarà pure di 1800 euro, ma la grande maggioranza dei pensionati non arriva a percepirne 1000, si provi lui a campare con 1000 euro al mese

  36. gabriele mazzotti il 28 nov 2011 alle 7:36
  37. ritornare alla lira perche no visto che la germania sta stampando nuovi marchi in svizzera ?????

  38. miichkelino il 28 nov 2011 alle 7:44
  39. negl’anni 70 il sindacato funzionava e gli operai guadagnavano e spendevano,poi l’abolizione della scala mobile e la legge biagi ecc le controriforme hanno iniziato la deriva

  40. giampaolo il 28 nov 2011 alle 7:45
  41. Le pensioni? uguale importo per tutti…. quando si va in pensione le esigenze diminuiscono. quindi equità.

  42. stefano il 28 nov 2011 alle 7:50
  43. Boccaloni i giornalisti di destra che non capiscono la crisi dei consumi

  44. giampaolo il 28 nov 2011 alle 7:52
  45. MINCHIONNE distrugge FIAT,come DEBENEDETTI distrusse l’olivetti,sembra di rivedere PRETTY WOMAN(spezzatino aziendale)con la benedizione di governi funzionali alle solite LOBBY

  46. giampaolo il 28 nov 2011 alle 7:55
  47. e chi mi darà la pensione con 12 anni di contributi visto che sono disoccupata a 44 anni? quando prenderei?e i precari quanto prenderanno? abbassare chi prende 1800 e alzare chi ha 500 sì ma gli altri devono avere una garanzia!! non tutti stanno lavorando e ne conosco tanti che alla mia età hanno pochi contributi pproprio a causa di tutti i governi

  48. roberta il 28 nov 2011 alle 8:01
  49. Adinolfi probabilmente conosce solo una cerchia di persone che guadagnano quanto lui. La maggior parte di lavoratori, e non solo operai che guadagnano ancor meno, hanno uno stipendio di circa 1600 € al mese. La pensione sarebbe di 1400 €. Con il contributivo si abbasserebbe di ulteriori 100/200 €. Come può girare l’economia con 1100/1200 € al mese?

  50. carla il 28 nov 2011 alle 8:03
  51. Non sono d’accordo con nessuno dei presenti per me è importante questo:

    pensioni

    separazione tra pensioni ed ammortizzatori sociali
    lotta all’evasione contributiva e lotta al lavoro nero

    questo è sufficiente per portare il sistema in attivo

    programmazione

    sono 20 anni che non ci sono programmmi di sviluppo per:
    industria
    agricoltura
    turismo

    senza sviluppo non aumenta il monteore lavorativo, la coperta è sempre più corta ed il PIL non aumenta quindi non si pagano i debiti.
    Senza programmazione non ci sono investimenti interni ed esteri, non si può programmare la scuola non c’è lavoro a tempo pieno ed indeterminato perchè si divide la famosa coperta corta.

    Queste per me sono le cose da fare subito poi potrei stare quì altre giornate a scrivere ma, dott. Vianello se vuole sono anche disposto ad intervenire nelle sue trasmissioni come opinionista del popolo parlante. Cordiali saluti

  52. Renato Fiorenza il 28 nov 2011 alle 8:06
  53. Negl’anni 70 il sindacato funzionava e gli operai guadagnavano e spendevano,poi l’abolizione della scala mobile e la legge Biagi ecc . . . ltutte controriforme dannose per una società che si basa sui consumi, hanno provocato una deriva che si trascina ancora e continua a fare danni con la complicità di tutti i partiti che hanno dirigenti sprovveduti e collusi inchiodati alle poltrone e ai privilegi che ne derivano

  54. giampaolo il 28 nov 2011 alle 19:14

Scrivi un commento

Calendario

novembre: 2011
L M M G V S D
« ott   dic »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930